“Le religioni: queste sconosciute”. Il Matteotti incontra la Comunità Ebraica di Pisa

Da molti anni l’Istituto Alberghiero di Pisa “G. Matteotti” organizza eventi gastronomici legati al territorio in cui opera.

Nell’ambito del progetto “Le religioni: queste sconosciute” le classi 3 Enogastronomia A, 3 Pasticceria A, 3 Sala e Vendita B e 3 Accoglienza Turistica B si sono preparate e hanno realizzato un pranzo kasher.

I graditi ospiti della Comunità Ebraica di Pisa, guidati dal Presidente, dott. Maurizio Gabbrielli, insieme con il Dirigente Scolastico del Matteotti, prof. Salvatore Caruso e diversi docenti delle classi hanno verificato, consumando un pranzo nel rispetto delle regole alimentari ebraiche, l’alta professionalità e competenze acquisite nei mesi di preparazione all’evento.

Il menù offerto anticipava l’importante festa ebraica di Shavuot: gli alimenti più tipici quali latte, ricotta e miele hanno caratterizzato la prima parte del menù realizzato dagli alunni della classe 3 Enogastronomia A: Sformatino di spinaci e ricotta con radicchio e melagrana all’aceto balsamico e miele; Gnocchi alla romana con salsa aurora; Tortino di carciofi con concassè di pomodoro fresco e finocchi alla parmigiana.

Non potevano certo mancare i dolci tipici di Shavuot. Per chiudere in bellezza (perché oltre alla bontà anche l’occhio vuole la sua parte) gli alunni della classe 3 Pasticceria hanno proposto un tris di dolci: Malabi, Blinztes e Cassola.

Il Dott. Gabbrielli complimentandosi per il lavoro svolto dagli alunni ha sottolineato l’importanza di questi eventi, dove l’istruzione e la religione possono e devono interagire.

L’Istituto Matteotti è da anni protagonista su più fronti della costante ricerca di facilitare la conoscenza, l’integrazione, e la stessa partecipazione alla vita scolastica di molti alunni provenienti da altri paesi, di alunni con altre culture e religioni diverse.

L’accoglienza che caratterizza l’Istituto Alberghiero di Pisa sa rendersi visibile e concreta anche a tavola: sia per gli alunni che studiano e realizzano pranzi e cene, sia per i commensali. Non a caso, intorno ad un tavolo, meglio se imbandito e curato nel rispetto di chi osserva determinate regole, è più facile incontrarsi e conoscersi.