Pranzo alla Caritas

Pranzo alla Caritas

”Lavoravo … poi mi sono ritrovato così”. Al pranzo con i poveri in via Garibaldi: fra ”ferite” ancora aperte e speranza di ripartire

PISA, martedì 18 dicembre 2018– “Speriamo” dice due o tre volte Salvatore,62 anni, originario di Catania ma trapiantato a Pisa dal ‘76 e disoccupato dal 2016. “Sono due anni che non lavoro, andare avanti così è dura – racconta -: facevo il muratore e finché c’era lavoro andava tutto bene, ma poi, una volta chiusa la ditta e perso il sussidio di disoccupazione, mi sono ritrovato così”. “Speriamo” ripete anche Leonard, rumeno di 59 anni, a Pisa dal 2013 dopo aver lavorato per 16 anni come carpentiere in Piemonte: “Prima la separazione, poi ho perso anche il lavoro e mi sono ritrovato per strada: adesso faccio qualche lavoretto perché mi conoscono e sanno quali sono le mie capacità, ma spero di trovare qualcosa di più stabile per rimettermi in piedi e ripartire”.

Per leggere l’articolo completo:

https://www.caritaspisa.com/wordpress/lavoravo-poi-mi-sono-ritrovato-cosi-al-pranzo-con-i-poveri-in-via-garibaldi-fra-ferite-ancora-aperte-e-speranza-di-ripartire/

Primi di Toscana, prossime tappe a Grosseto, Barga e Cortona

Primi di Toscana, prossime tappe a Grosseto, Barga e Cortona

FIRENZE – La sfida “Primi di Toscana”, riservata agli allievi degli istituti alberghieri toscani, è ormai entrata nel vivo. L’iniziativa, promossa dalla Regione, intende raccontare il territorio attraverso i primi piatti della tradizione regionale esaltando pappardelle e tortelli, minestre e zuppe, sia di mare che di terra.
Le scuole in gara, in questi giorni, stanno selezionando i piatti che eseguiranno venerdì 11 maggio alla prova finale che si terrà all’Istituto alberghiero Saffi di Firenze. Ogni istituto, difatti, dovrà presentare un primo piatto tipico del territorio che rappresenta.

Oggi a Pisa, all’istituto alberghiero Matteotti, la giuria tecnica e quella popolare hanno deciso di mandare alla finale dell’11 maggio ‘la zuppa toscana nel raviolo’. Una innovazione originale di un piatto povero rivisitato in modo elegante e appetibile. Una sfida di elevata qualità apprezzata da un team di giurati del mondo enogastronomico che si è complimentata con gli organizzatori elogiando la scuola e suoi studenti per la professionalità dimostrata sia in cucina che nel servizio.

Lunedì prossimo, 26 marzo, saranno di scena i ragazzi e le ragazze dell’Istituto alberghiero Leolpodo II di Lorena di Grosseto. Alle 13, infatti, gli allievi della scuola grossetana “scenderanno in cucina” presso il Salone dei ricevimenti di via Meda. Il giorno successivo, martedì 27 marzo, gli allievi e le allieve dell’Istituto Pieroni di Barga, in provincia di Lucca, si esibiranno a partire dalle ore 11. E sempre martedì 27 marzo, dalle 12.30, ad individuare il piatto che porteranno alla finale di Firenze saranno gli allievi dell’Istituto Vegni di Capezzine di Cortona, in provincia di Arezzo, che effettueranno la loro performance nella sede di Centoia.

Nei prossimi giorni si cimenteranno ai fornelli, e nelle sale,gli studenti e le studentesse degli altri istituti che partecipano all’iniziativa lanciata dalla Regione Toscana e che ancora non sono “scesi in cambusa”.

Ecco l’elenco delle scuole partecipanti al concorso “Primi in Toscana” divise per territorio provinciale

Arezzo
Istituto per i servizi alberghieri e della ristorazione Vegni (Capezzine di Cortona)
Firenze
Istituto per i servizi alberghieri e della ristorazione Saffi (Firenze)
Istituto per i servizi alberghieri e della ristorazione Buontalenti (Firenze)
Grosseto
Istituto per i servizi alberghieri e della ristorazione Leopoldo di Lorena (Grosseto)
Livorno
Istituto per i servizi alberghieri e della ristorazione Mattei (Rosignano Marittimo)
Istituto per i servizi alberghieri e della ristorazione Foresi (Portoferraio)
Istituto per i servizi alberghieri e della ristorazione Einaudi Ceccherelli (Piombino)
Lucca
Istituto per i servizi alberghieri e della ristorazione Pieroni (Barga)
Istituto peri servizi alberghieri e della ristorazione Marconi (Viareggio)
Massa Carrara
Istituto per i servizi alberghieri e della ristorazione Minuto (Marina di Massa)
Istituto per i servizi alberghieri e della ristorazione Pacinotti (Bagnone)
Pisa
Istituto per i servizi alberghieri e della ristorazione Matteotti (Pisa)
Pistoia
Istituto per i servizi alberghieri e della ristorazione Martini (Montecatini Terme)
Siena
Istituto per i servizi alberghieri e della ristorazione Artusi (Chianciano Terme)

Articolo originale: http://www.toscana-notizie.it/dettaglio-notizia/-/asset_publisher/mk54xJn9fxJF/content/primi-di-toscana-prossime-tappe-a-grosseto-barga-e-cortona