Erasmus+ Cooperative Interactive Learning

Cooperative Interactive Learning

2016-2018

La cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche

Partnership strategiche solo per le scuole  KA 219

Questo progetto riguarda l’implementazione di metodi di insegnamento innovativi e flessibili e l’organizzazione in aula al fine di promuovere l’inclusione sociale, la tolleranza, la non discriminazione, l’insegnamento e l’apprendimento dei valori europei fondamentali, migliorando le competenze interculturali e la cittadinanza attiva attraverso l’acquisizione di conoscenze, abilità e competenze necessarie a tutti i cittadini per l’occupazione e la realizzazione personale. Attraverso questo progetto vogliamo implementare i cambiamenti nei nostri sistemi di istruzione per prevenire l’esclusione degli studenti a tutti i livelli. Tutti e tre i paesi partecipanti, Italia, Slovacchia e Romania, appartengono a quei paesi che affrontano un alto tasso di disoccupazione giovanile, l’esclusione sociale di alcune minoranze e gli abbandoni scolastici. Al fine di fornire agli studenti pari collocamento sul mercato del lavoro globale e di motivarli a rimanere nelle scuole, abbiamo bisogno di sistemi di istruzione più efficienti, inclusivi ed equi, che danno accesso alla fornitura di un’istruzione di qualità. Lo scopo del progetto è quello di aumentare le opportunità di occupazione dei giovani e di raggiungere la realizzazione personale e professionale in tutti i paesi partecipanti e nel mondo e nel mercato del lavoro europeo, nonostante di background culturale, etnico e sociale diverso, in modo che tutti i giovani possano ottenere le stesse possibilità di essere impiegati in un mercato del lavoro molto competitivo.

Nel progetto, i partecipanti lavoreranno in gruppi internazionali/misti che consentano loro di lavorare in un ambiente di lavoro multinazionale e quindi di aumentare le proprie competenze linguistiche e trasversali. Ma principalmente farà loro apprezzare e rispettare culture e religioni diverse. A causa della globalizzazione è innegabilmente necessario ottenere le competenze e le qualifiche necessarie in aziende internazionali e pertanto ci si deve concentrare sulla didattica e l’apprendimento non formale e anche sull’apprendimento tra pari. Ecco perché vogliamo concentrarci su personale attivo che partecipa a laboratori – attività di apprendimento/ insegnamento durante gli incontri del progetto. Gli scambi di buone pratiche portano nuove prospettive, opinioni e soluzioni a problemi simili. Questa è anche la prima, straordinaria ed eccezionale opportunità per tutti i paesi partecipanti ad unirsi a questo progetto e a ricercare  nuovi metodi sul come risolvere situazioni problematiche che sono risultati di cambiamenti nel campo economico, sociale e politico dell’UE.

Prima di tutto, gli studenti lavoreranno in gruppi internazionali /misti che permetterà loro di utilizzare una lingua straniera, per quanto possibile, e quindi aumentare la loro motivazione ad apprendere le lingue straniere.

In secondo luogo, durante il processo di creazione di un Atlante interattivo, i partecipanti impareranno molte competenze preziose attraverso giochi interattivi e situazioni modello che sono presenti nella vita quotidiana e professionale, ad esempio il valutare le persone e le prestazioni, l’ascolto e l’organizzazione, la definizione degli obiettivi e degli standard, il pensare in modo chiaro e analitico, il fornire  informazioni chiare, l’ottenere informazioni imparziali, l’ identificare e risolvere i problemi, prendere decisioni e pesare i rischi, la pianificazione e la programmazione del lavoro, la formazione, la lungimiranza, il pensiero concettuale. Gli studenti che parteciperanno al workshop saranno successivamente responsabili per lo svolgimento dei compiti del progetto nelle loro scuole.

Tutti i partecipanti sono stati trovati su eTwinning Erasmus + Partnership Forum: 16 – 19. In seguito abbiamo creato un gruppo comune Facebook chiamato “Atlante interattivo” dove abbiamo ulteriormente discusso il progetto.

Abbiamo pianificato 3 workshop e 2 attività di apprendimento virtuale (il programma dei laboratori e delle attività virtuali sono in allegato alla domanda). Ogni workshop/laboratorio avrà un chiaro scopo, come la creazione di un gruppo di lavoro {team manager, i membri del team incaricati di svolgere attività di progetto minori}, l’acquisizione di competenze informatiche {lavorare con vari tipi di software}, competenze trasversali e di lavoro di squadra, l’accrescimento delle competenze di comunicazione { l’acquisizione della lingua inglese e basi di lingue dei paesi partecipanti}, conoscere culture diverse, sviluppando capacità di lavorare in un team internazionale – accettando e tollerando culture ed esperienze differenti, la creazione di realizzazione dei compiti sul progetto e la creazione di una strategia di diffusione efficace.

 

 

 

In sintesi, i principali obiettivi del progetto e i loro indicatori qualitativi di realizzazione sono:

– Riduzione della dispersione scolastica (con l’implementazione di nuovi metodi di insegnamento innovativi e più efficaci e l’utilizzo di moderni materiali didattici interattivi, creando un’atmosfera stimolante e motivante nelle scuole, riducendo il numero di studenti che lasciano le scuole troppo presto prima di completare le loro qualifiche e formazione),

– Inserimento di studenti con difficoltà educative, studenti provenienti da gruppi emarginati, studenti provenienti da famiglie di immigrati di diversa estrazione e le esigenze sociali, razziali, culturali ed etniche (scambio di buone pratiche in termini di come coinvolgere questi gruppi, la vita sociale, culturale e ambiente di lavoro)

– Aumentare la probabilità di occupazione dei giovani e lo sviluppo di competenze trasversali e imprenditoriali (cooperazione con gli imprenditori locali, la flessibilità in termini di migliore di rispondere alle esigenze del mercato del lavoro, su tutta la valutazione dei programmi di studio da parte degli imprenditori e di altri soggetti interessati),

– Lo sviluppo di competenze TIC e competenze digitali (aumento del numero di studenti che sono in grado di utilizzare le tecnologie TIC, lo sviluppo delle competenze TIC e competenze digitali acquisite nel corso di tutto il lavoro sul progetto),

– Lo sviluppo e l’aumento delle competenze linguistiche (sviluppo delle competenze linguistiche acquisite nel corso del lavoro sul progetto, aumento del numero di studenti che sono in grado di usare la lingua inglese).