ISCRIZIONI STAGE LINGUISTICO A CAP D’AIL (FRANCIA) DAL 09 AL 13 SETTEMBRE 2019

STAGE LINGUISTICO A CAP D’AIL (FRANCIA)

DAL 09 AL 13 SETTEMBRE 2019

(rivolto principalmente alle classi SECONDE-TERZE-QUARTE-QUINTE in possesso di competenze linguistiche generali di base. N.B: Possono partecipare anche gli studenti delle classi PRIME purché in possesso del requisito suindicato).

L’Istituto “G. Matteotti” propone agli allievi interessati un’esperienza di stage linguistico in Costa Azzurra della durata di 5 giorni da svolgersi nel periodo dal 09 al 13 settembre 2019, sotto la guida di insegnanti dell’Istituto.

Il gruppo parteciperà al mattino ad un corso di lingua francese con docenti madrelingua, articolato in 16 lezioni settimanali della durata di 60 minuti in classi di 12-15 studenti e soggiorneranno al Centre Méditerranéen d’Etudes Françaises sito a Cap d’Ail (Chemin des Oliviers, Tel.33-(0)493.78.21.59. Web: http://www.centremed.monte-carlo.mc ).

Al termine verrà consegnato un certificato di frequenza che potrà anche essere valido, come “Credito Formativo”.

Il centro è situato nelle vicinanze del principato di Monaco, raggiungibile in 10 minuti a piedi. Saranno quindi possibili piacevoli passeggiate e visite ai vari musei (musée océanographique, musée des poupées, etc.). Cap d’Ail si trova inoltre in una posizione ideale per effettuare delle escursioni in alcune delle seguenti mete turistiche quali: Nizza, Villefranche-sur-Mer, Eze Village, Grasse, Cannes, Antibes, St. Paul de Vence…

QUOTA DI PARTECIPAZIONE (5 giorni /4 notti)

Il costo complessivo dovrebbe aggirarsi sui 400/450 €uro, variabile in funzione del numero di partecipanti e della tariffa ferroviaria disponibile al momento della prenotazione definitiva.

Tale importo comprende:

– il viaggio in treno A/R dalla stazione ferroviaria di Pisa Centrale a Ventimiglia

il trasferimento in pulmino A/R dalla stazione ferroviaria di Ventimiglia al Centre Méditerranéen di Cap d’ail

il soggiorno presso il Centre Méditerranéen con trattamento di pensione completa

– il corso di lingua francese

– le attività ricreative (accesso alle sale multimediali, karaoke, serate con “crêpes et gaufres” accompagnate

da quiz musicali, spettacoli di magia, proiezioni film),

l’uso del materiale didattico e certificato di fine corso

– l’Assicurazione R.C.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

gli ingressi ai siti di interesse storico e culturale, le eventuali attività balneari quali (kayak o vela) e le escursioni da organizzare con mezzi pubblici nei dintorni di Cap d’Ail.

Gli allievi interessati sono invitati, insieme alle loro famiglie, a partecipare ad un incontro con gli insegnanti accompagnatori il giorno venerdì 15 marzo alle ore 16.45 nell’aula MAGNA dell’Istituto. La partecipazione a tale stage linguistico dovrà essere confermata entro il 23 marzo (data improrogabile) contestualmente al versamento di 200 euro come caparra per procedere alla prenotazione del soggiorno. Il saldo è previsto nel mese di giugno in seguito ad una nuova riunione da stabilire.

Per informazioni ulteriori il referente del progetto all’interno della scuola è il Prof. Romano Giovanni.

Scambio culturale e gastronomico con Le Havre

Scambio Le Havre

Dal 15 al 21 Ottobre la nostra scuola è stata coinvolta in un’attività legata ad un progetto Erasmus+ in Francia a Le Havre. La città di Le Havre è stata in gran parte ricostruita dopo i bombardamenti subiti durante la 2° guerra mondiale, moderna, dinamica e cosmopolita è stata la cornice perfetta per una settimana di scambio culturale e gastronomico all’insegna della tradizione legata all’innovazione, tema più che mai attuale in tutta Europa e in particolare in Italia. La scuola alberghiera Jules Le Cesne di Le Havre ci ha ospitati nei suoi locali moderni e attrezzatissimi per un’esperienza che rimarrà certamente nella memoria degli studenti che vi hanno partecipato. Le 8 delegazioni coinvolte hanno portato un piatto simbolo, per tipicità e per materia prima, del loro paese d’origine, realizzando dei workshop fra tutti i partecipanti in modo da trasmettere le conoscenze culinarie a tutti i partecipanti, così i ragazzi turchi si sono ritrovati coinvolti nella preparazione dei tortelli, mentre gli italiani nella preparazione di un piatto spagnolo e così via. Incontri più teorici sulle tradizioni gastronomiche, visite a strutture d’eccellenza nel campo dell’ospitalità locale e degustazioni guidate di prodotti tipici locali hanno fatto da contorno ad un’esperienza basata sullo scambio e sulla cultura della gastronomia. Il ritorno in Italia, non senza qualche dispiacere per i ragazzi che lasciavano nuovi amici, è stato tutto all’insegna dell’attesa per il nuovo incontro che si terrà in Italia in primavera!